logo aracne

logo aracne
rivista d'arte
Iscritta nel Pubblico Registro della Stampa
del Tribunale di Rimini: n° 11 del 24-05-2011
ISSN: 2239-089898





 

CHI SIAMO / COLOPHON

ARACNE rivista d’arte è Iscritta nel Pubblico Registro della Stampa
del Tribunale di Rimini:  n° 11 del 24-05-2011                                                                                                                                        
ISSN: 2239-0898

Aracne è una rivista online a libero accesso, edita dalla
Associazione Culturale PerCorsi EstraVaganti


Via Alessandro Serpieri 17 47921 Rimini
Tel. 0541 50510
info@aracne-rivista.it

 

 logo Il Logo di ARACNE è stato creato da Leonardo Sonnoli http://www.sonnoli.com

 

La rivista  è Media Partner di :

SI-FEST Savignano immagini www.sifest.net

Rimini Foto d’autunno www.comune.rimini.it

MUSAS Santarcangelo - CRISTALLINO 2016- Luoghi per le arti visive

www.museisantarcangelo.it/musei/museo-storico-archeologico/

 

REDAZIONE

ROSITA LAPPI è psicoterapeuta psicoanalitica, socio ordinario con funzioni di training della Società Italiana di Psicoterapia Psicoanalitica (S.I.P.P). Insegna nel Corso di Specializzazione in psicoterapia psicoanalitica S.I.P.P, sede di Milano. Ha pubblicato saggi di psicoanalisi e arte su riviste specialistiche ed è redattore della rivista Psicoterapia Psicoanalitica. E' membro dell'International Association for Art and Psychology (I.A.A.P.). Nel 2009 ha fondato l'Associazione culturale Percorsi Estravaganti, con cui cura eventi culturali e progetti artistici. Nel contesto di queste attività, ha fondato nel 2011 e dirige ARACNE rivista d'arte on line (www.aracne-rivista.it).
rosita.lappi@tin.it

LORELLA BARLAAM ha frequentato la facoltà di Lettere classiche a Bologna. Scrive su Chiamami Città e altri periodici, svolge lavoro di addetta stampa e redazionale freelance. Ha collaborato con il gruppo Alcantara di Rimini ed Enzo Toma alla drammaturgia di spettacoli presentati anche in rassegne nazionali. Ha pubblicato "In corpore vili. Anatomia di una lettrice" (Guaraldi, 2010). 
barlaam@hotmail.it

MARIA VIRGINA CARDI é docente di Antropologia Culturale presso l'Accademia di Belle Arti di Ravenna e di Brera. I suoi studi e le sue ricerche si sono mossi nell'ambito di talune simboliche figurative e letterarie, esplorate in un'ottica storico- culturale e antropologica. Ha pubblicato “Le Rovine abitate. Invenzione e morte in luoghi della memoria” (Alinea, 2000); “Abitare profondità e superficie” (Unicopli, 2007); “Storia di una casa. Palazzo Pani Fagnani, già Gambalunga in Rimini” (Convegno di Studi Romagnoli, 2007). Collabora con riviste e Istituzioni italiane ed estere.
Ha recentemente collaborato alla mostra di Lorenzo Bartolini (Galleria dell'Accademia, Firenze 2011), e con un saggio introduttivo al catalogo, Lorenzo Bartolini scultore del bello naturale, Firenze, Giunti, 2011; ha partecipato con un intervento al Convegno internazionale di studio sul Bartolini, Lorenzo Bartolini e gli intrecci culturali tra Milano e Firenze nelle carte d'archivio: le istituzioni, le figure, la committenza, in Lorenzo Bartolini, Atti delle giornate di studio, Firenze 17-19 febbraio 2013, Firenze, Edizioni gli ori, 2013. Ha curato la redazione del proprio archivio familiare che ha ricevuto la notifica per l'interesse storico nazionale.
www.virginiacardi.it

SIMONETTA FRANCI è giornalista pubblicista e docente di Sociologia della Moda presso l'Università Telematica E-Campus. Da sempre coltiva un appassionato interesse per i processi di comunicazione legati alle tendenze culturali e sociali, nella sua erranza intellettuale ha  collaborato con diverse testate giornalistiche e trasmissioni radiofoniche, ha organizzato eventi culturali e insegnato ad Urbino e Venezia. Vive a Rimini.
frasi24@alice.it

SARA UGOLINI è professore a contratto presso la scuola di Specializzazione in Beni Storico Artistici dell’Università di Bologna. Si è occupata della rappresentazione artistica del corpo e attualmente soprattutto dello studio e promozione dell’outsider art. Tra le sue pubblicazioni Nel segno del corpo. Origini e forme dell’autoritratto “ferito”, Liguori, Napoli 2009.
saraugolini.bo@gmail.com

ISABELLA BORDONI  è poeta, autrice e interprete, artista visiva e sonora. Inizia il proprio percorso artistico nella seconda metà degli anni '80 all'interno della scena nord europea delle arti sceniche e elettroniche. Cura la drammaturgia, la regia e la direzione di lavori per il teatro, la radio, i media. Riceve commissioni da enti radiofonici europei, è presente in festival e rassegne di teatro, poesia, arte. Attenta alle poetiche dei luoghi ed alla reciproca influenza tra l'organizzazione dello spazio naturale e architettonico e il gesto artistico, ha fatto di questi orizzonti materia di indagine con progetti artistici, cura, docenza. Collabora con il Master Digital Environment Design e con il Biennio specialistico di Arti visive e Studi Curatoriali di NABA (Milano). "Libertà come bene supremo_ giornate di osservazione e critica del contemporaneo” è il progetto permanente di riflessione intorno alle politiche della memoria e ai concetti e le pratiche che Isabella chiama di cittadinanza poetica. Concluso il progetto triennale CONTRO LA PUREZZA, che indagava le figure del consenso e le pratiche normative, ha avviato quest'anno il ciclo REFUGÉE, riflessione ad ampio raggio intorno alle politiche e alle poetiche che rendono possibile la creazione di un'utopia, insita nello spazio di relazione del e tra corpo e paesaggio.
ib.artproject@gmail.com

 

COLLABORATORI

REMO CESERANI è stato docente di letterature comparate nelle Università di tutto il mondo. Docente all’Università di Bologna, oggi è visiting professor all’Università di Stanford. Autore del  manuale di letteratura “Il materiale e l’immaginario” con Lidia de Federicis (1979/96), è stato curatore del “Dizionario dei temi letterari”, con Mario Domenichelli e Pino Fasano (2006/7) e di “Nebbia”, con Umberto Eco. Ha pubblicato, tra gli altri, “Il romanzo sui pattini” (1990); “Raccontare la letteratura (1990); “Il fantastico” (1996); “Raccontare il postmoderno” (1997); “Lo straniero” (1998); Guida allo studio della letteratura” (1999); “Treni di carta. L’immaginario in ferrovia: l’irruzione del treno nella letteratura moderna” (2002); “Convergenze. Gli strumenti letterari ed altre discipline” (2010); “L’occhio della Medusa. Fotografia e letteratura” (2011).

 

TILDE GIANI GALLINO è stata Professore Ordinario di Psicologia dello Sviluppo (Università di Torino). Ha studiato presso l'Università di Stanford (California) e in vari paesi europei: Inghilterra, Austria, Svezia, Danimarca, Francia. Ha pubblicato oltre duecento opere su varie tematiche psicologiche. I titoli di alcuni suoi libri si trovano in Rete. Da anni si interessa ai rapporti fra psicologia e fotografia.  Il suo ultimo libro (con fotografie), si intitola Viaggio nell’altra Germania (Einaudi, 2013). E’ Member of World Photography Organisation, London. Ha fatto Esposizioni personali di fotografia. Collabora su temi psicologici con La Repubblica, La Stampa, il Corriere della Sera.  Molte sue fotografie sono visibili in grande formato in Flickr.
www.psychologyandphotography.com
www.psicologiaefotografia.it

ANNAMARIA BERNUCCI svolge attività di storica e critica d’arte. Ha pubblicato Le fontane di Rimini, acqua da bere, acqua da vedere (Amir, 1993); Francesco Rosaspina incisor celebre (con P. G. Pasini, Silvana editoriale, 1995), Viaggi in Romagna, doppio sguardo, Bernardino Rosaspina (Clueb, 2005), Estrosamente romantico, Paesaggi e vedute di Romolo Liverani (1809-1872), in Tra realtà e rappresentazione, il paesaggio romagnolo nelle raccolte Piancastelli, Il Mulino, 2016. Ha indagato aspetti dell’arte in Romagna tra Ottocento e Novecento, occupandosi di incisione, disegno e storia urbana; in parallelo segue artisti contemporanei. Responsabile sino al 2012 della Galleria Comunale S. Croce di Cattolica, lavora attualmente ai Musei Comunali di Rimini.
annamaria.bernucci@comune.rimini.it

EMANUELA AGNOLI. Nata a Bologna nel 1971, si laurea in Filosofia con indirizzo estetico all’Università di Bologna. Dopo l’esperienza alla Galleria d’Arte Moderna di Bologna, collabora con il Settore Cultura del Comune (prima all’ufficio giovani artisti poi responsabile del sito Bologna 2000-Città Europea della Cultura) dove cura cataloghi e prodotti editoriali. Giornalista pubblicista, da quasi vent’anni si occupa di arte contemporanea, scrivendo per quotidiani e periodici di settore, oltre a testi critici per cataloghi.
Presso la casa editrice FMR, responsabile della rivista “EIKON-
I temi e le idee dell’arte”, assistente alla direzione scientifica, dal 2001 matura un’esperienza nei settori comunicazione, ufficio stampa e pr. Dal 2010 è curatrice di mostre. Nel gennaio 2013 ha ideato, curato e promosso L’ombra di Lucio e Incontro con l’ombra (Bologna, Piazza de’ Celestini, Art White Night), progetto dell’artista Mario Martinelli. Da aprile 2012 è tra i fondatori dell’Associazione non profit Grisù; cura comunicazione e ufficio stampa di Spazio Grisù, ex Caserma dei Vigili del Fuoco di Ferrara, trasformata nella prima Factory della creatività in Emilia-Romagna.
Da agosto 2013 è libera professionista. Da aprile 2014 fa parte del Centro Studi Giorgio Morandi.
emanuela.agnoli@gmail.com

ROBERTO BOCCALON, psichiatra e psicoterapeuta di formazione analitica. Per trent'anni dirigente medico in servizi psichiatrici pubblici. Interessato allo studio dei processi  creativi ed  al loro utilizzo, in una prospettiva psicodinamica e multicodice, nella clinica e nella formazione. Socio di Art Therapy Italiana e dell'International Association for Art and Psychology. Docente  e referente dell' Area Psicologia e Arte  presso lo IUSVE.  Direttore dell'Istituto di Psicoterapia Espressiva.
roberto.boccalon@libero.it


ANGELA CATRANI nasce a Rimini e vive a Bologna. Dopo la Maturità classica, si laurea con lode in Lettere Moderne presso l'Università degli Studi di Bologna. Appassionata lettrice fin da bambina, alla classica domanda su "cosa vuoi fare da grande" risponde "Leggere". Dato il suo carattere determinato, persegue il suo obiettivo e ora di professione principalmente legge e studia. Non aveva ancora terminato gli studi universitari e già lavorava in una casa editrice, Il Mulino, a cui è seguita una seconda casa editrice d'arte; ora lavora per una cooperativa sociale di Imola, Il Mosaico, per cui cura tutto il settore editoriale dei libri per bambini, in stretta sinergia con l'editore Bacchilega. Scrive articoli per riviste on line e per blog. 
Ha molte passioni e grandi entusiasmi, tra cui i libri per bambini, che ritiene essere una delle più alte espressioni artistiche in cui si possano coniugare spontaneità, eccellenza e bellezza.
angela.catrani@gmail.com

LUCA DI GREGORIO è PhD e Assistant Lecturer presso il Dipartimento di Italian Studies della University of Kent, in Inghilterra. Si è laureato in Estetica Contemporanea, con una tesi dal titolo “Le estetiche conflittuali: Nietzsche, Freud, Heidegger, Lacan”, presso il Dipartimento di Filosofia dell’Università di Bologna. Il suo principale interesse accademico è volto ad indagare la relazione tra psicoanalisi ed estetica, tema sul quale ha pubblicato articoli e traduzioni dall’inglese. La sua passione per l’arte, la letteratura ed il teatro si è sviluppata e approfondita non soltanto grazie allo studio teorico delle discipline artistiche ma soprattutto attraverso una lunga esperienza di attore di teatro e di organizzatore di eventi culturali.

ANTHONY MOLINO, psicoanalista e pluri-premiato traduttore di letteratura italiana in inglese, è membro associato della Società Italiana di Psicoterapia Psicoanalitica. Ha tradotto in inglese i poeti Valerio Magrelli, Lucio Mariani, Mariangela Gualtieri, Luigia Sorrentino, Paolo Febbraro e Antonio Porta, nonché commedie di Manlio Santanelli (“Uscita di emergenza”) e Eduardo De Filippo (“Natale in casa Cupiello”). Di Mariani ha da poco pubblicato negli USA la silloge "Traces of Time", per i tipi della Open Letter Books. Da sempre attento alle intersezioni tra la psicoanalisi e altre discipline (ha pubblicato importanti ricerche su psicoanalisi e buddismo, nonché su psicoanalisi e antropologia), da qualche anno Molino si interessa all’arte, ed è attivo nella promozione di alcuni artisti.
tonymolino@hotmail.it

SILVIA PACCASSONI (Rimini, 1971) è preside del Liceo linguistico paritario San Pellegrino, dove è cresciuta come studentessa e dove ha iniziato a insegnare come docente di Storia dell'Arte nel 2001.
Dal 1999 al 2011 ha collaborato con il quotidiano La Voce di Romagna, occupandosi di arte sulle pagine della cultura e curando lo speciale dedicato alle mostre "Il Risorgimento dell'Arte".
È laureata in Lettere moderne all’Università degli Studi di Bologna e in Conservazione dei Beni Culturali all’Università degli Studi di Bologna, sede di Ravenna.

CLAUDIA ANTONELLA PASTORINO, giornalista e musicologa, unisce da sempre la profonda formazione umanistica all’attività di ricerca nel campo della critica storico-letteraria e del teatro d’opera.
Ha pubblicato contributi saggistici per quotidiani e riviste (la storica Scena Illustrata fondata nel 1885 da Pilade Pollazzi, Il Mattino, Il Giornale di Napoli, La Voce del Meridione, Musica,) e vari testi. È inserita tra le voci del Dizionario di Musica Classica edito dalla BUR (Biblioteca Universale Rizzoli). Ha fondato e diretto la rivista Rassegna Musicale Italiana, dedicata interamente ad approfondimenti sul teatro lirico, la sua storia e le sue problematiche.
Collabora, con contributi saggistici, a riviste, uffici stampa, programmi di sala, case editrici.

MARCELLO TOSI Archivista diplomato presso l’Università di Bologna, dottore in Giurisprudenza, giornalista pubblicista, collaboratore di giornali e riviste culturali, si occupa di ricerca storica e catalogazione di fondi archivistici e bibliotecari antichi e moderni. È coautore del volume Storia di Savignano sul Rubicone ed è redattore di prefazioni a libri di poesia, di saggi storici e artistici (Nel segno di Artemisia, La natura morta in Italia dal Cinquecento ad oggi), inseriti in cataloghi e volumi d’arte. 
tosimarcello59@tiscali.it

ANTONIO MARCHETTI è nato a Pescara, il 2 dicembre del 1952. Frequenta la Facoltà di Architettura senza laurearsi. Lavora per alcuni anni come disegnatore e progettista presso lo Studio di Architettura di Antonio Michetti. Realizza arredi di interni con l'azienda di Vincenzo Patriarca. All'inizio degli anni Ottanta si trasferisce a Ravenna ove dirige la rivista d'arte e letteratura Stilo; partecipa alla fondazione del Circolo Gramsci promuovendo convegni e conferenze e con Marco Biraghi cura le pubblicazioni: Naufragi, nel movimento dell'arte e Alberto Savinio, intrattenimento (edizioni Pendragon). La sua prima mostra personale è a Milano, nel 1981, presso lo Studio Cesare Manzo. Nel 1993 si trasferisce a Rimini ove attualmente risiede e lavora. Tra le principali manifestazioni d'arte a cui partecipa si ricorda: Materialmente, scultori degli anni Ottanta (Bologna, Galleria d'Arte Moderna), Anni Novanta (Cattolica, Le Navi), 2011 Padiglione Italia, Abruzzo,  54° Esposizione Internazionale d’arte della Biennale di Venezia.
(Ex Aurum Pescara, Fortezza Borbonica di Civitella del Tronto), 2012 Souvenir, Torri d’Italia, progetto ad hoc per Gran Touristas, Biennale di Architettura di Venezia. Tra le sue pubblicazioni vanno ricordate: La lentezza del single (Stamperia dell'Arancio), Pescara, Ennio Flaiano e la città parallela (Edizioni Unicopli), L'orecchio alato (Edizioni Lietocolle), Gineceo (Gruppo Albatros). Da diversi anni collabora alla rivista Il Grandevetro.
http://www.variosondamestesso.com

ELSA RICCIOTTI. Riminese, cinquant’anni, si occupa da oltre venti di formazione professionale, collaborando con diversi Centri di formazione professionale della provincia di Rimini. E’ esperta d’area professionale per le Certificazioni Regionali, ha collaborato con riviste dell’area informatica, è consulente per il settore informatico. Produce il materiale didattico che viene distribuito nei suoi corsi. Offre assistenza hardware e software ad aziende e privati. Ha l’hobby della fotografia, ama scrivere e cucinare. E’ moglie dal 1985 e madre dal 1996.
elsina@alice.it

STEFANO TONTI, graphic designer, dopo diversi anni trascorsi a Milano e Barcellona vive e lavora a Rimini, principalmente per istituzioni ed eventi artistici e culturali.
La sua immagine grafica per il teatro comunale di Rimini e per il premio giornalistico internazionale Ilaria Alpi sono stati selezionati per due edizioni del premio Compasso d'Oro, e i suoi lavori esposti nelle biennali di Brno, Sofia e Teheran, al Museo del Manifesto di Hoorn (Olanda), al museo di arte contemporanea di Istanbul, all'Industrial Design Center di Pechino, presso il centro culturale Krasniy Oktober di Mosca, l'Accademia di Belle Arti di San Francisco, al MACRO di Roma e in varie occasioni presso la Triennale di Milano, così come pubblicato in siti web, libri e riviste di design in Italia e all'estero.
www.stefanotonti.it

 

 

 

© Informazioni sul copyright: tutti i diritti relativi ai testi e alle immagini pubblicati su ARACNE sono dei rispettivi autori. Qualora il copyright non fosse indicato, si prega di segnalarlo all'editore.
La riproduzione parziale o totale dei testi e delle immagini, anche non protetti da copyright, effettuata da terzi con qualsiasi mezzo e su qualsiasi supporto atto alla sua trasmissione, non è consentita senza il consenso scritto dell'Autore.

___________________________________________________

associazione culturale PerCorsi EstraVaganti
Via Alessandro Serpieri 17 47921 Rimini
Tel. 0541 50510

info@aracne-rivista.it